“Ibla in Fiore” e “Bimbi in Centro”, due iniziative del Ccn Antica Ibla per praticare l’arte del curare la città

Conferenza stampa del Centro commerciale natura “Antica Ibla”, questa mattina, per presentare due iniziative del consorzio portate avanti una con la collaborazione di Legambiente e l’altra con la partecipazione dell’Associazione Arcadia Comics&Games, rispettivamente “Ibla in Fiore” e “Bimbi in Centro”.
“Il Centro commerciale naturale Antica Ibla – ha dichiarato il presidente Daniele La Rosa – sta attraversando una fase di grande effervescenza, con l’adesione al consorzio di nuovi soci e tutta una serie di azioni che si stanno mettendo a punto su molteplici aspetti, sia a vantaggio dei soci che a beneficio della comunità del quartiere barocco e, quindi di tutti i cittadini, mettendo in pratica “L’arte di curare la città”. Abbiamo preso in prestito il titolo del libro scritto da Pier Luigi Cervellati, l’illustre urbanista, come leitmotiv delle nostre attività, perché vogliamo iniziare dalle piccole cose per contribuire a migliorare lo spazio urbano di Ragusa, di Ibla nello specifico”.
“Per quanto riguarda “Ibla in Fiore” – ha spiegato La Rosa – si tratta della messa in pratica di un protocollo siglato a novembre scorso con Legambiente finalizzato al recupero e alla manutenzione delle aree a verde del quartiere. Cominceremo domenica 22 aprile in piazza Duomo, dove con la collaborazione volontaria di alcuni migranti ospiti della Coooperativa Filotea, saranno piantati circa 60 vasetti di dimorphoteca, la cosiddetta margherita africana. I commercianti aderenti al nostro consorzio ne hanno acquistate circa 350: si tratta di una pianta la cui fioritura va dall’inizio della primavera fino ai primi freddi quando ingiallisce e secca per rifiorire nuovamente con le temperature miti. Ma l’attività di Legambiente e dei ragazzi della Cooperativa Filotea non si limiterà a questo, si occuperanno anche di innaffiare periodicamente queste piantine proseguire nell’intento di prendersi cura della propria città, mentre ai commercianti è affidato il compito di prendersi cura delle piantine poste in prossimità dei propri esercizi”.
Claudio Conti, esponente cittadino di Legambiente, presente alla conferenza stampa, ha spiegato che “l’impegno dell’associazione ambientalista per questa iniziativa ha radici che risalgono a due anni fa quando fu firmato un protocollo con la Prefettura di Ragusa che prevede, su input del Ministero dell’Interno, attività di volontariato da parte di migranti che, facendo parte della nostra cittadinanza, devono essere coinvolti sia nell’esercizio dei diritti che nella comprensione dei doveri nei confronti della comunità. L’intervento che abbiamo previsto con il Centro commerciale naturale e che inizierà domenica non prevede una fine vera e propria perché vogliamo che tramite questa iniziativa si possa continuare a far svolgere volontariato a questi ragazzi, dimostrando che il migrante può anche offrire qualcosa alla città che lo ospita”.
Per quanto riguarda “Bimbi in Centro”, invece, il presidente La Rosa ha spiegato la natura di questa attività a che si svolgerà per tre domeniche in altrettante piazze: dalle 10 alle 13 di domenica 29 aprile in piazza Duomo, poi nello stesso orario il 6 maggio in piazza Pola e ancora il 13 maggio in piazza Giovan Battista Hodierna, nei pressi dei Giardini Iblei, sempre dalle 10 alle 13. “Siamo convinti che le famiglie devono tornare a fruire il centro storico, respirarne l’aria e godere delle sue bellezze – ha spiegato La Rosa – e quindi abbiamo pensato a un’attività dedicata a loro, ma soprattutto ai più piccoli. Nelle tre domeniche, i ragazzi della associazione Arcadia Comics&Games porteranno nella piazza indicata per quel giorno dei giochi giganti per far divertire i bambini. Nel frattempo i genitori potranno andare a visitare gli interni dei palazzi nobiliari che saranno aperti per l’occasione. Ci auguriamo, naturalmente, che poi le famiglie si fermino a Ibla anche per godere della cucina di qualche ristorante per un bel pranzo”.
“Queste iniziative – ha concluso La Rosa – sono la dimostrazione del fatto che “Antica Ibla” intende occuparsi, con il proprio lavoro, del benessere della città, occupandosi di sociale, di arredo urbano, di attività per i cittadini, sicuri che anche forestieri e turisti potranno godere del nostro impegno”.

By |2018-05-28T23:55:06+02:00Aprile 23rd, 2018|Comunicati, Rassegna|